Web Analytics

Icon

il Blog della Web Analytics in Italia

оформить кредит онлайн

Google Analytics – New Mobile Reporting

Nel continuo impegno teso a migliorare le funzionalità di reporting di Google Analytics sul mobile, Google ha rilasciato nuovi report mobile in GA versione 5.

Il mobile ottiene una sua sezione dedicata nel menu di navigazione all’interno della sezione Visitors. Le dimensioni messe a disposizione nei report diventano ora:

• Mobile Device Info: il nome del device con a fianco una piccola icona che visualizza le immagini del device una volta cliccata;
• Mobile Device Branding: il produttore del device, è possibile effettuare il drill down e osservare i device presenti in ciascun segmento d’impresa;
• Service Provider: come in passato;
• Mobile Input Selector: mostra il metodo di input primario del device in questione, può essere touch screen, un clickwheel (Blackberry), un joystick, un pennino;
• Operating System: come in passato;
• Screen Resolution: come in passato, ma adesso incluso all’interno del menu “other” di segmentazione avanzata.

Non vi è al momento una data pianificata in cui le nuove dimensioni saranno messe a disposizione via API, né è ancora dato di sapere quando la selezione delle dimensioni sarà presente all’interno dei Segmenti Avanzati o dei Custom Report. Non è dato di sapere al momento se queste dimensioni saranno disponibili quando si fa uso dell’SDK per il tracciamento delle app.

Questo rilascio rappresenta un primo passo di una roadmap di sviluppi pianificati sul mobile measurement per il 2011.

Google Acquires PostRank

Google ha acquisito nei giorni scorsi PostRank, software company canadese fondata nel 2007 che offre prodotti di analytics per misurare lo user engagement in merito a topic, autori, brand e contenuti sui diversi siti.

I prodotti di intelligence di PostRank – PostRank Analytics e PostRank Connect – sono progettati per monitorare e aggregare i dati social media rilevanti per gli editori e gli inserzionisti: analisi dell’audience e delle performance del contenuto, analisi degli opinion leader che possono avere un impatto significativo sul brand. L’attività dell’utente diviene l’indicatore più accurato per misurare la rilevanza e l’influenza di un sito, di un contenuto di qualunque natura o di un autore.

In pratica PostRank è un sistema di scoring basato sul concetto di Social Engagement che in tempo reale classifica il contenuto online (RSS feed, post su blog, articoli, news, ecc.).
Con il termine Engagement ci si riferisce a quanto le persone trovano interessante o rilevante un articolo o un contenuto pubblicato. L’attenzione o l’interesse verso il contenuto pubblicato determinano un’azione conseguente, un evento, che rende l’engagement misurabile, e che PostRank definisce Engagement Event.

“Event” indica una singola occorrenza significativa. Gli Engagement Event sono attività svolte da ogni singolo individuo attraverso l’utilizzo di social network, siti o applicazioni specifiche. Ad esempio un tweet è un Engagement Event, lo stesso dicasi per il post di un commento o un’attività di social bookmarking. PostRank è in grado di tracciare gli Engagement Event che avvengono su diversi Social Network:

Gli Engagement Event sono attività social che ruotano attorno alle persone che condividono il contenuto da noi creato. Ma, come avviene per le interazioni tra le persone, non tutti gli Engagement Event hanno la medesima importanza. Per questo motivo PostRank ha sviluppato un sistema per analizzare e attribuire un punteggio agli eventi.

Gli Engagement Point sono valori numerici assegnati ad ogni Engagement Event. Quanto più impegnativo e coinvolgente risulta un evento, tanto maggiore sarà il punteggio ad esso assegnato. Ad esempio postare un commento su di un blog vale 10 punti, mentre al click su di una pagina, evento meno significativo, viene assegnato un punteggio pari a 1.

L’Engagement Score è invece il numero totale di Engagement Point guadagnati da un singolo contenuto. Nel caso di un blog post, il numero di punti assegnati per ciascun trackback, commento, tweet, bookmark o voto viene sommato e la somma che ne deriva rappresenta l’Engagement Score per quel post.

Qualche report per dare un senso più ampio.

La sezione Overview mostra l’Engagement dei post più recenti e offre una lettura delle pagine viste e degli engagement score riferiti al giorno precedente. E’ possibile osservare i trend di Engagement degli ultimi tre mesi e verificare picchi, eventi recenti e attività. Sotto al grafico è anche possibile osservare l’attività più recente prodotta dai diversi social network e osservare nell’Activity Stream un’istantanea di fan, azioni e centri nei quali il contenuto ha ottenuto maggiore attenzione.

Il report Your Tracked Pages mostra gli Engagement Event a livello di singola pagina o contenuto.

Con la funzionalità Optimize si può scegliere tra i 10 social media diversi con cui si interagisce e osservare nello specifico la demografica degli utenti associati a ciascuno di essi, oltre a controllare i top influencer.

Il Daily Engagement Report è il report che giornalmente viene inviato nella propria casella di posta con il riassunto degli andamenti di eventi, punteggi e attività social registrata nelle 24 ore precedenti. Le informazioni più rilevanti in merito alla performance del proprio contenuto sono confrontate con il giorno precedente per evidenziare miglioramenti e peggioramenti.

Tornando alla notizia, i termini dell’accordo di acquisizione non sono stati resi noti. Per un’impresa come Google, che genera la maggior parte del proprio giro di affari dall’advertising, l’offerta di strumenti analitici ai propri clienti è di fatto essenziale. Nel caso in questione, vista la crescente popolarità dei social media, molte delle conversazioni rilevanti avvengono in siti quali Twitter e Facebook o nei commenti ai blog e nei forum.

E’ possibile che la tecnologia di PostRank venga nel tempo utilizzata per estendere le funzionalità di Google Analytics e questo potrebbe essere senz’altro interessante. Se è vero che Google Analytics è incredibilmente utile per l’analisi dei pattern di traffico, è anche vero che è in grado di fornire una visione parziale del comportamento dell’utente. Quando ad esempio un visitatore giunge su questo blog, quanto tempo spende nel leggere un post? I lettori lasciano commenti o condividono link su Facebook o su Twitter? Scrivono qualcosa per poi linkare al contenuto originale? Le risposte a queste domande consentono di comprendere meglio la comunità che ruota intorno a noi e che stiamo cercando di coinvolgere.

Queste informazioni, importanti tanto quanto – se non forse più ancora – delle statistiche di traffico, riescono a tradurre in un dato quantitativo la qualità dell’Engagement ottenuto da un sito. L’Engagement – comunque lo si decida di calcolare – è una metrica chiave per la crescita della propria audience e per alimentare un senso di comunità attorno ai propri contenuti online.



Follow WebAnalytics_it on Twitter

Categorie